Le spedizioni sono operative ma potranno subire ritardi, a causa dell'emergenza Covid-19. Grazie per la comprensione! || Please, check here about International Shipment and Covid-19.

Benvenuti su Illusorya

Benvenuti su Illusorya

Benvenuti, miei cupi visitatori!

Mi presento, in breve: il mio nome è Stefania, sono un’artista autodidatta; il mio genere è meglio descritto come “Dark Emotive”, una combinazione del genere Dark ed Arte Emotiva.

Illusorya è il mio nuovo nome.
Le anime che mi seguivano prima, mi conoscevano come “Stefania Russo Art”, tramite il vecchio sito: stefaniarusso.it ormai non più attivo.
Curiose novità sono approdate su Illusorya tra cui il cambio dall’inglese alla beneamata lingua madre e connazionale. Questa è stata una battaglia che ho sempre evitato di combattere, a causa della “stabilità e conforto della terra straniera”.
È grazie a voi, ed alle vostre suppliche (ahhhoddiovichiedoumilmentevenia), che mi hanno portato a constatare quanto amore ricevano le mie opere, anche da qui.
E sarebbe davvero irrispettoso portare rancore verso un paese (cui non sento mio) colmo di anime, dallo stesso cupo pensiero, unite dal caldo abbraccio dell’arte “minore”.
Inoltre, potrete direttamente adottare le mie creazioni handmade, ora più facilmente! Ovviamente, nel caso abbiate ancora problemi o dubbi, resto sempre a vostra disposizione per aiutarvi. Semplicemente, basterà conttarmi via email: art.illusorya@gmail.com o su Facebook.
Altra novità, beh, ce l’avete sottocchio: il blog! Finalmente ci sarà una diretta interazione con voi fantasmini, oltre che sui social… Attendo con trepidazione le vostre richieste!
Cosa vorreste leggere sul blog? Interessati in tutorial? Conoscere meglio la vita di questa sgangherata artista? La vostra voce è davvero importante per me, come artista indipendente. Le vostre opinioni e suggerimenti (ma anche un piccolo “Ciao!”) sono i più che benvenuti! Lasciate un commento qui sotto!

Ed ora, finiti i convenevoli, passiamo alla presentazione. Perchè, proprio “Illusorya”?


Da dove proviene il nome Illusorya?

Probabilmente, vi state chiedendo il motivo di questa scelta.
Per chi mi accompagna dagli inizi, in questo viaggio artistico, il nome potrebbe suonare familiare. Diversi anni fa, ero solita usare lo pseudonimo “Fanhir’s Illusory Art” (oltre a LadyFanhir). Fanhir è il nome della mia Original Character, personaggio inventato che a volte ritraggo (in verità, ha anche una storia. Mai pubblicata, per ovvie ragioni), ed a cui sono molto affezionata.
Per “Illusory Art“, è un’altra ragione.
Ho sempre adorato rappresentare dettagli che non fossero visibili ad un primo sguardo, aggiungendo così profondità, mistero e significato ad illustrazioni apparentemente semplici; ovviamente, non è una mia prerogativa (altri artisti hanno questo particolare stile).
Ma sin da quando iniziai a disegnare, trovavo molto divertente osservare le persone attirate dai sgargianti colori e bellissime donne, cambiare il loro volto ad un secondo sguardo, appena notato il sangue e le reali emozioni di come venivano esse stesse rappresentate.
Spesso mi dicevano “Tu mi inganni, con tutti questi colori ammalianti”.

Sono molto legata alla parola “Illusorio“, perché rappresenta il mio modo di essere e pensare.
La vita è un’illusione, è una delle più grandi bugie create da noi stessi. Seguiamo delle regole precise, veniamo educati come macchine non consenzienti per seguire quella famigerata “strada del successo” (morale, estetica e professionale).
Esistono delle persone coraggiose -alcuni di essi, artisti- che spostano quel sasso dalla strada della vita, con un calcio. Forse non significa nulla, ma prima o poi quella strada verrà pulita, e così via.
Illusione, sono i sentimenti che nascondiamo, mostrando solo quelli che riteniamo adatti alla situazione.
Illusione, è la convinzione di conoscere chi (o cosa) è di fronte a noi.
Illusione, è nascondere chi siamo in realtà, agli occhi degli altri.
Nelle mie opere inteprerete solo ciò che i vostri occhi ed il vostro cuore vorrebbero vedere; è una vostra scelta… Fermarsi alla bellezza di quei colori, od alla tristezza negli occhi della protagonista (molto spesso, femminile). O persino, notare la felicità di quella orribile e mutilata ragazza ritratta.
Ingannare, sognare, sperare -oltre- voi stessi.

Questo è il mio mondo. Questa è la mia arte.
Questa è Illusorya.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati